Storia del caffè: il caffè raggiunge l'Europa

I francesi, gli olandesi e i portoghesi si interessarono tutti al potenziale di guadagno della coltivazione del caffè, ma vari tentativi di propagazione del caffè in Europa fallirono perché la pianta del caffè non tollera il gelo. Alla fine gli olandesi portarono il caffè, forse i discendenti dei primi sette semi di Baba Budan, a Ceylon (ora Sri Lanka) e poi a Giava, dove, dopo qualche sforzo, la coltivazione del caffè fu stabilita su base commerciale all'inizio del 18 secolo.



stampa francese riscaldata

A questo punto della storia, il caffè ha fatto il suo debutto come il piacere quotidiano di nobili e altri europei abbastanza ricchi da permettersi lussi esotici. Il caffè era disponibile da Mocha, il porto principale dello Yemen, o da Java. Da qui la famosa miscela di Mocha Java, che a quei tempi significava riunire in un'unica bevanda l'intero mondo dell'esperienza del caffè.

Ora arriva una delle storie più straordinarie nella diffusione del caffè: la saga dell'albero nobile. Luigi XIV di Francia, con la sua insaziabile curiosità e amore per il lusso, era ormai ormai un ardente bevitore di caffè. L'olandese gli doveva un favore e riuscì, con grande difficoltà, a procurargli una pianta del caffè. L'albero era stato originariamente ottenuto nel porto arabo di Mocha, quindi portato a Giava e infine di nuovo attraverso i mari in Olanda, da dove era stato portato via terra a Parigi. Si dice che Louis abbia trascorso un'intera giornata da solo a comunicare con l'albero (probabilmente pensando a tutti i soldi che il caffè avrebbe fatto per le casse reali) prima di consegnarlo ai suoi botanici. La prima serra in Europa fu costruita per ospitare l'albero nobile. Fiorì, portò frutto e divenne uno dei genitori più prolifici nella storia della piantagione.



Era il 1715. Da quel singolo albero nacquero miliardi di alberi di arabica, tra cui la maggior parte di quelli che attualmente crescono nell'America centrale e meridionale. Ma l'ultima odissea della prole dell'albero nobile non fu né facile né diretta.

Deutsch Bulgarian Greek Danish Italian Catalan Korean Latvian Lithuanian Spanish Dutch Norwegian Polish Portuguese Romanian Ukrainian Serbian Slovak Slovenian Turkish French Hindi Croatian Czech Swedish Japanese