Storia del caffè: storie di capre

La storia della buonanotte preferita sull'origine del caffè è la seguente: C'era una volta nella terra di Arabia Felix (o in Etiopia, se un etiope racconta la storia), viveva un capraio di nome Kaldi. Kaldi era un capropo sobrio e responsabile le cui capre erano anche sobrie, se non responsabili. Una notte, le capre di Kaldi non riuscirono a tornare a casa e al mattino le trovò danzare con gioia abbandonata vicino a un arbusto lucido, dalle foglie scure con bacche rosse. Kaldi decise presto che erano le bacche rosse sull'arbusto lucido e dalle foglie scure che causavano il comportamento eccentrico delle capre, e presto ballò anche lui.

Alla fine, un imam appreso da un monastero locale venne, assonnato, senza dubbio, sulla via della preghiera. Vide le capre danzare, Kaldi danzare e l'arbusto lucido dalle foglie scure con le bacche rosse. Essendo di una mentalità più sistematica rispetto alle capre o Kaldi, l'imam colto ha sottoposto le bacche rosse a vari esami sperimentali, uno dei quali riguardava il ricovero e l'ebollizione. Presto, né l'imam né i suoi simili si addormentarono alle preghiere e l'uso del caffè si diffuse da un monastero all'altro, in tutta l'Arabia Felix (o in Etiopia) e da lì nel resto del mondo.

Deutsch Bulgarian Greek Danish Italian Catalan Korean Latvian Lithuanian Spanish Dutch Norwegian Polish Portuguese Romanian Ukrainian Serbian Slovak Slovenian Turkish French Hindi Croatian Czech Swedish Japanese